Barletti/Poetry & Novels

“Libro dei dispersi e dei ritornati”

10 racconti per 13 foto naufragate

di Lea Barletti

Il paesaggio

ma il tuo dolore mi penetra fin nelle fibre più strette del mio corpo universale

(A. Rosselli)

Se avessi immaginato di finire un giorno intrappolata in queste tre foto, e in tutte le altre che tu non hai scelto, non mi sarei mai fatta fotografare, mai. Oppure: oppure avrei fotografato tutto, in ogni istante: ogni volto, ogni oggetto, ogni luogo. Avrei tappezzato le pareti, tutte le pareti, di tutte le stanze, di tutte le case in cui ho vissuto, di foto, e in nessuna sarei comparsa io, solo tutto il resto, tutto quello che giorno dopo giorno componeva il mio paesaggio. Tutto avrebbe brillato, illuminato dal mio sguardo: una traccia, un dipanarsi di segni del mio passare, del mio essere parte di un paesaggio. (…) more